5 le borse di studio Prometeo_World assegnate per la Summer School di Philadelphia

5 le borse di studio Prometeo_World assegnate per la Summer School di Philadelphia

5 le borse di studio Prometeo_World assegnate per la Summer School 2018 a Philadelphia. Le selezioni sono avvenute nella giornata di ieri a Roma presso la sede della Pontificia Facoltà di Scienze dell’Educazione Auxilium.

I giovani selezionati voleranno negli Stati Uniti a Philadelphia e per tre settimane avranno occasione di realizzare un’esperienza umana e professionale presso il Centro di Ricerca S.H.R.O. (Sbarro Health Research Organization) e partecipare allo sviluppo del gioco virtuale “Make It Green”, sul tema della sostenibilità ambientale e l’economia circolare.

 La commissione presieduta da Sour Alessandra Smerilli, Docente di Economia politica presso la Facoltà Auxilium, e composta da Rosaria della Valle e Sonia Piccolo della Fondazione Mario Diana Onlus, con ausilio di Enrico Vallante di 012Factory che ha presieduto le attività di team building, ha deciso di estendere il numero dei partecipanti alla Summer School 2018, assegnando 5 borse, sia per l’elevato numero di partecipanti che per allargare ad altri due candidati, dalle interessanti potenzialità, la possibilità di partecipazione.

“Per noi della Commissione è stata una selezione davvero difficilissima, perché i ragazzi erano tutti molto in gamba, non solo per le loro competenze ma sopratutto per le loro qualità umane. Se in Italia ci sono questi giovani, significa che non ci dobbiamo preoccupare troppo per il futuro”, sono le parole di Sour Alessandra Smerilli, che accompagnerà i cinque selezionati nella loro avventura oltre oceano.

Raffaella Bencivenga per l’ambito dell’educazione, Flavio Tomassi per l’economia, Luca Manicardi per la comunicazione, Francesco Trimarco per l’informatica ed Elisa Bozza per la grafica. Saranno loro, quindi, che continueranno il lavoro del gruppo partito nell’estate del 2017, tra cui Serena Cotic, che ha aiutato la commissione nella fase del colloquio individuale, e David Ferrell che in collegamento Skype ha voluto portare il suo saluto.

“É stata un’esperienza davvero entusiasmante – dichiara Luca Manicardi – grazie alla quale sono riuscito a conoscere altre persone molto interessanti. É stata un’opportunità di confronto ma utile anche a creare nuove amicizie. Molto interessante è stata la parte di lavoro in gruppo nella quale abbiamo ragionato sulle soft skill”.

“Una giornata che mi ha arricchito molto, che mi ha dato la possibilità di sperimentare e conoscere nuove realtà e persone. – afferma un’entusiasta Raffaella Bencivenga – Allo stesso tempo però divertente che mi ha permesso di stringere rapporti con altre persone. Il momento in cui ho saputo di aver vinto la borsa di studio è stata davvero una gioia. Sono felicissima anche perché sarà un’esperienza totalmente nuova in cui mi metterò nuovamente in gioco”.

La Summer School è promossa dalla Fondazione Mario Diana, in collaborazione con la Facoltà di Scienze dell’Educazione Auxilium e il Centro di Ricerca S.H.R.O (Sbarro Health Research Organization) di Philadelphia e si inserisce nell’ambito del progetto Prometeo, strumento pensato per accompagnare giovani di talento nel loro iter formativo e professionale, nell’ottica di acquisire specifiche competenze del lifelong learning.

condividi:Share on Facebook124Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Telefono: 0823 341336
via Marie S. Curie, 24 – Parco Diana
81100 Caserta